Go to Top

News

Paola Gribaudo ai vertici dell’Accademia Albertina di Torino

Si tratta della prima donna ai vertici di un’istituzione così prestigiosa

Source: LaStampa.it

Torinese, Storica dell’Arte, editore e curatore di una importante collana di libri d’arte, «Libri e librini», Paola Gribaudo è stata nominata dal Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti Presidente dell’Accademia Albertina di Belle Arti, prima donna ai vertici della prestigiosa istituzione toninese. E tra i suoi primi appuntamenti si segnala l’inaugurazione di venerdì 12 aprile, alle 18, presso la Pinacoteca dell’Accademia Albertina, in via Accademia Albertina 8, della mostra «Dialoghi. Arte del Regno del Bahrein», alla presenza di H.E. Sheika Hala Mint bint Al Khalifa, Direttore dell’Autorità del Regno del Bahrein per la Cultura, le Arti e le Antichità, e del Direttore dell’Accademia Albertina Salvo Bitonti. 

Figlia del celebre artista Ezio Gribaudo, che dell’Accademia è stato Presidente dal 2005 al 2007, ora è Presidente Onorario, ha ereditato dal padre la passione per l’arte, il profondo interesse per la cultura e la creatività internazionale, la volontà di trasmettere il senso di una ricerca e un linguaggio in continua evoluzione. Collaboratrice delle case editrici Skira, Gli Ori, De Agostini, Electa, Rizzoli Internationale, Silvana Editoriale e Thames&Hudson, Paola Gribaudo ha ricevuto nel 2011 l’onoreficenza di «Chevalier de l’Ordre des Arts et des Lettres» dal Ministro della Cultura Francese Frédéric Mitterand. Il meglio delle opinioni e dei commenti, ogni mattina nella tua casella di posta

Cinque anni dopo, gli è stata assegnata la medaglia di Accademico d’onore proprio dall’Accademia Albertina per il suo ruolo di ambasciatrice del libro d’arte e, in particolare, per aver portato il nome di Torino in tutto il mondo. Libri e arte visiva, in sintesi, rappresentano gli aspetti del suo impegno, di una visione che si identifica con l’idea che «Dentro ogni libro c’é una storia, non solo quella narrata dal testo e dalle immagini, ma quella – di cui quasi mai si scrive – generata dal caleidoscopico insieme di emozioni, organizzazione, viaggi, tensioni, telefonate frenetiche, attimi di euforia e di sconforto». 

Dopo gli anni di presidenza di Fiorenzo Alfieri, che ha lasciato l’Accademia per fine mandato (è stato appena nominato Presidente del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea), si apre, quindi, la stagione della Gribaudo tra studenti italiani e stranieri, corsi specialistici, pubblicazioni d’arte e la suggestiva collezione d’arte della Pinacoteca.

Paola Gribaudo e Guido Curto: due nuove nomine per Accademia Albertina e Reggia di Venaria

Source: Artribune.com

Direttore della Reggia di Venaria il primo, Presidente dell’Accademia Albertina la seconda. Due profili che godono di un’ottima fama negli ambienti istituzionali e artistici. Scopriamoli

È tempo di grandi cambiamenti nelle alte sfere del sistema artistico torinese, resi effettivi dalle nomine di questi giorni, che segnano un importante passaggio di testimone: si tratta di Guido Curto, nuovo direttore del Consorzio delle Residenze Reali Sabaude e di Paola Gribaudo, prossima Presidente dell’Accademia Albertina di Belle Arti. Due figure che si sono professionalmente distinte per aver contribuito alla valorizzazione patrimonio storico artistico della città e per aver diffuso la conoscenza della città di Torino nel mondo.

GUIDO CURTO DIRETTORE DELLA REGGIA DI VENARIA

Il professor Guido Curto, classe 1955, è il nuovo direttore del Consorzio delle Residenze Reali Sabaude. Ha ricevuto la nomina dal ministro della cultura Alberto Bonisoli e il suo arrivo è stato accolto con entusiasmo dal Presidente della Regione Sergio Chiamparino, dall’assessora alla Cultura Antonella Parigi e dagli ambienti dell’amministrazione, a fronte di un notevole percorso professionale che ne ha fatto la persona più idonea a ricoprire questo ruolo. Guido Curto, infatti, attualmente direttore di Palazzo Madama, è stato membro del Consiglio di Amministrazione del Museo Egizio di Torino e del Centro per la Conservazione e il Restauro di Venaria Reale, nonché direttore dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino e della Pinacoteca Albertina dal 2005 al 2011. Il suo incarico succede alla direzione di Paolo Turetta, che i colleghi ringraziano per il lavoro di promozione e valorizzazione del patrimonio storico e artistico delle Residenze Sabaude svolto durante il suo mandato (nonostante nell’ultimo anno non fossero mancati degli scontri con il resto del Consiglio in merito ad alcune decisioni da prendere). Quest’ultimo si trasferirà a Roma per ricoprire l’incarico di direttore generale del cinema per il Ministero.

PAOLA GRIBAUDO PRESIDENTE DELL’ACCADEMIA ALBERTINA DI TORINO

È la prima volta che una donna raggiunge i vertici di questa istituzione. La nomina di Presidente dell’Accademia Albertina di Belle Arti, conferita questa volta dal Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti, è andata alla torinese Paola Gribaudo: classe 1959, è storica dell’arte, editrice e curatrice di Libri e Librini, una collana di editoria d’arte. La sua passione sconfinata per l’arte e per la cultura è parte integrante delle sue radici: figlia del celebre artista Ezio Gribaudo, che dell’Accademia è stato Presidente dal 2005 al 2007, ha avuto la possibilità di approfondire le sue ricerche in giro per il mondo, intessendo rapporti personali con figure intellettuali di spicco. Dopo aver collaborato con numerose case editrici (Skira, Gli Ori, De Agostini, Electa, Rizzoli Internationale, Silvana Editoriale e Thames&Hudson), Paola Gribaudo ha ricevuto nel 2011 l’onorificenza di Chevalier de l’Ordre des Arts et des Lettres dal Ministro della Cultura Francese Frédéric Mitterand. Il libro è stato anche il motivo per cui, nel 2016, ha ricevuto la medaglia di Accademico d’onore proprio dall’Accademia Albertina per “il suo ruolo di ambasciatrice del libro d’arte e, in particolare, per aver portato il nome di Torino in tutto il mondo”. Il suo incarico succede a Fiorenzo Alfieri, giunto a fine mandato, che andrà a ricoprire il ruolo di Presidente del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea. Il suo primo appuntamento in qualità di Presidente si svolgerà venerdì 12 aprile alla Pinacoteca Albertina, in occasione dell’apertura della mostra Dialoghi. Arte del Regno del Bahrein, alla presenza di un comitato internazionale proveniente da questo stato.

– Giulia Ronchi

Paola Gribaudo è il nuovo Presidente dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino

Torino, 29 marzo 2019 – Paola Gribaudo è il nuovo Presidente dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino.  Il Direttore Salvo Bitonti afferma: “a Paola Gribaudo, già nostro Accademico d’onore e collaboratrice in vari eventi dell’Albertina, invio i miei più vivi complimenti e Le auguro buon lavoro!”. Paola Gribaudo è nata a Torino il 7 luglio 1959. Ha frequentato la Facoltà di Lettere e Filosofia, laureandosi a pieni voti con lode in Storia della critica d’arte con una tesi su un trattato di Charles Le Brun dal titolo ‘Conference sur l’expression des passions”. Paola ha ereditato dal padre Ezio la passione per questo lavoro, perfezionandola in continui viaggi in giro per il mondo, tessendo forti rapporti con artisti e intellettuali, trascorrendo molto tempo in tipografia dove ha imparato le regole fondamentali del mestiere.Dal 1983 si occupa di realizzare libri d’arte, in veste di curatore per editori, gallerie d’arte, artisti, collezionisti, musei e fondazioni in Italia e all’estero. La caratteristica della sua attività è quella di concepire l’idea del libro e quindi di realizzarla tecnicamente ed editorialmente nel modo migliore. Tra le sue collaborazioni vanta prestigiose case editrici quali Skira, Gli Ori ,De Agostini, Electa, Rizzoli International, Silvana Editoriale, Thames &Hudson, Cercle d’Art e molte altre. Nel 2004 ha celebrato i 25 anni di attività pubblicando “Libri e librini”,  il catalogo di oltre 700 volumi di cui è stata curatrice, volume ricco di fotografie e di testimonianze dirette, presentato a Parigi, New York e Torino. Nel 2005 la mostra “Libri e librini” viene ospitata al Castello di Malgrá a Rivarolo Canavese insieme a una selezione tra le oltre 300 pubblicazioni che ha poi donato alla Biblioteca Civica locale. Molte sue pubblicazioni  hanno ottenuto prestigiosi riconoscimenti e meritato le copertine di magazine letterari. Tra esse spiccano la monografia di Red Grooms che nel 2004 ha ottenuto la copertina  del “The book review” del New York Times, e il catalogo “Who’s afraid of Jasper Johns” sempre sul New York TimesNel 2011 Paola riceve l’onoreficenza di Chevalier de l’Ordre des Arts et des Lettres dal Ministro della Cultura Francese Frédéric Mitterand, coronando nel modo migliore trent’anni di professione con all’attivo circa mille tra libri e librini. Nel 2016 è invitata al Festival Taobuk a Taormina ad esporre una parte dei suoi “Libri e librini” nell’ambito della mostra “Dall’opera al libro dal Libro all’opera”, che poi donerà alla Biblioteca di Taormina.Nel 2016 riceve la medaglia di Accademico d’onore dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino per il suo ruolo di ambasciatrice del libro d’arte per aver portato il nome di Torino, in tutto il mondo da Buenos Aires a San Pietroburgo, da New York a Tokyo.Nel 2017 l’editore Skira pubblica il libro di Barbara Tutino “Paola Gribaudo, Mille di questi libri” che ripercorre la sua carriera editoriale che conta ad oggi la realizzazione di più di mille libri.Lunghissimo è l’elenco degli artisti che hanno lavorato con lei, da Botero a Rauschenberg ai premi Nobel Gabriel Garcia Marquez e Iosif Brodskij.Nel 2018 esce l’edizione in lingua inglese e viene presentata al CIMA (Center for Italian Modern Art) di New York unitamente a una lecture di Paola Grabaudo sulla sua vita tra e con i libri.Il 29 marzo 2019 è stata nominata Presidente dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino.